News

Anna e Isabela cacciate di casa la notte di capodanno. Pronti a dare il massimo sostegno possibile alle due ragazze.


Apprendiamo dai social e dalla stampa locale (ilcorrierino.com) della triste storia di Anna e Isabela, due ragazze di Sant’Antonio Abate (Napoli) che sarebbero state messe fuori di casa dalla mamma di una delle due. la notte di capodanno.
Da quanto sembra trapelare dalle prime notizie si è già attivata una fitta rete di solidarietà e di supporto da parte delle Istituzioni, prima tra queste l’Arma dei Carabinieri che ha subito raccolto la testimonianza delle due ragazze, dando loro il massimo sostegno e poi da parte della Caritas locale che da alcuni giorni sta ospitando le due ragazze, garantendo loro un pasto caldo e un tetto.
Purtroppo di contro registriamo anche tanto odio lesbofobico sui social, una signora commenta testualmente: “ tua madre ha fatto bene…diede(siete) solo due malate. Curatevi e vergognatevi… e ricordate come Dio punì Sodoma e Gomorra” .
La nostra Associazione, Pride Vesuvio Rainbow, si è messa in contatto con le ragazze e proverà a dare loro il massimo sostegno possibile, tutelandole da ogni forma ulteriore di violenza e discriminazione, e provando a sostenere le due ragazze in un percorso di autonomia per portarle fuori da questa terribile storia di marginalità e inciviltà.

Foto da ilcorrierino.com 

« Torna alle news